© 2017 SAM BASKET Massagno.

Contatti

SAM BASKET Massagno

Casella Postale 301

6908 Massagno

info@sambasketmassagno.com

Gubitosa: domenica bisogna vincere


Dopo le ultime due uscite fuori porta contro Neuchâtel e Monthey la SAM torna tra le mura amiche di Nosedo alla caccia dei due punti.

Sembra passata una vita dalla partita contro gli Starwings di Basilea dello scorso 15 ottobre. Usciti vittoriosi – ma a pezzi – dalla sfida contro i renani, i ragazzi di Gubitosa e Cabibbo non sono più riusciti ad assaporare il gusto della vittoria. La trasferta neocastellana contro gli uomini di Ruzicic ci aveva lasciato solo le briciole (73-54) mentre a Monthey, domenica scorsa, abbiamo accarezzato il colpaccio dopo una stratosferica rimonta nel quarto periodo (70-75).

Complice l’incontro con l’Olympic Fribourg, rinviato al 15.11 causa finali del Fiba World 3x3, la SAM ha dovuto rinunciare per una ventina di giorni filati al suo caloroso pubblico, davanti al quale, questa stagione, si è sempre esaltata fornendo ottime prestazioni di squadra, tutte con un unico denominatore: la vittoria.

Ebbene sì, lungi da noi attirarci la malasorte, ma, dati alla mano, Nosedo è il nostro fortino e questa domenica si punta a mantenere invariata la statistica.


Riviera Lakers

La SAM Basket non ha ancora ritrovato i suoi infortunati (Roberson, Ishiodu e Andjelkovic) e domenica dovrà fare affidamento all’ormai consolidatissimo gruppo rossocrociato che, con la coppia di lunghi Aw-Jankovic e il cecchino di Winthrop University, ha saputo finora tenere botta egregiamente alle assenze. Di fronte ai ragazzi, in un match che trasuda storia – l’ultima partita contro Vevey fu la finale di Lega Nazionale B persa in gara 3 alla Galeries du Rivage nel 2006 –, il Riviera Lakers allenato da Paolo Povia.

Saliti quest’anno dalla categoria cadetta al massimo campionato, la squadra vodese conta ad oggi una sola vittoria nei sei incontri disputati. Dopo il successo all’esordio contro il BC Winterthur, i Lakers – che non sono quelli di Bryant e Shaq ne tantomeno quelli di Lonzo Ball e Randle – sono incappati in un filotto di cinque sconfitte consecutive rispettivamente contro Ginevra, Friborgo, Losanna, Neuchâtel e quindi Swiss Central. Nell’ultima partita contro gli svizzero tedeschi, Povia ha dovuto rinunciare pure ai suoi migliori marcatori come il lungo ex-Neuchâtel e Boncourt Vincent Gaillard ed i fratelli Steve ed Axel Louissant che tutt’ora sono in forse per domenica (infortunati). Mansour Kasse sembra essere l’unico vero elemento da tenere d’occhio, ma si sa, queste squadre fanno dell’intensità la loro arma principale e bisognerà stare attenti a non lasciarli entrare in ritmo. La classifica dice che la SAM ha tutte le carte in regola per fare sua questa sfida e anche coach Gubitosa sembra ottimista:

A Monthey abbiamo perso solo per un tiro negli ultimi secondi. I ragazzi, nonostante le assenze pesanti di Roberson e Andjelkovic, stanno rispondendo bene sul campo. L’arrivo di Ongwae ci ha dato maggiore aggressività in difesa e ed ulteriore intensità in attacco e mi aspetto di ritrovare la vittoria già dalla prossima partita. I Lakers sono avversari da rispettare ma non dobbiamo assolutamente avere paura di loro. La SAM di quest’anno è tutta un’altra squadra e se vogliamo restare con le grandi dobbiamo assolutamente ottenere i due punti domenica. E poi, giochiamo a Nosedo, una vera e propria roccaforte per noi. Non possiamo deludere i nostri tifosi.


1 visualizzazione