Domenica il primo derby della stagione


Mancano pochi giorni al primo derby stagionale tra SAM Basket Massagno e Basket Lugano. Domenica (16h00), all'Istituto Elvetico di Lugano, la SAM sarà ospite della squadra di Andrea Petitpierre, grande sorpresa di questo inizio campionato. La settima giornata di campionato si preannuncia incandescente!




Lugano: una sorpresa da tenere d'occhio

Pariti lontano dai riflettori, i Tigers si ritrovano quinti in campionato (6 pts) insieme a Massagno, Monthey e Riviera, dopo aver vinto tre delle cinque partite disputate ed essersi imposti su Losanna, Starwings e soprattutto Ginevra. La vittoria sui ginevrini, per giunta fuori casa, è stato il momento più alto dei bianconeri, poi calati nelle successive partite, rischiando in casa contro il Losanna (91-89) e perdendo le sfide lontane da Lugano contro Friborgo e Neuchâtel.


SAM alla prova del nove

La SAM Basket arriva invece al derby sospesa in un limbo tra il bene e il male. La squadra di Gubitosa si è resa protagonista tutto sommato di un buon inizio di stagione, macchiato però da alcuni scivoloni che ad oggi ne compromettono una classifica che potrebbe vederla addirittura ai piani alti.


La nota più negativa è stata senza dubbio la prima, suonata alla Galeries du Rivage, ovvero la sconfitta fuori casa contro il Vevey Riviera (78-61), squadra che ha poi mostrato ottime cose in questo inizio (quinti anche loro insieme alle ticinesi).

Da segnalare c'è pure stato qualche quarto di gioco a vuoto, alcuni dei quali sono purtroppo pesati sul risultato finale. È il caso dell'ultima sfida contro il Ginevra dove i ragazzi si sono spenti solo sul finale, dopo aver condotto una gara superba, oppure come il secondo quarto di Friborgo, recuperato poi alla grande nel finale di gara.



E qui arriviamo alle note positive, con una SAM capace di vincere tre delle sei partite disputate, e di prendersi ben 4 di questi 6 punti fuori casa contro delle assolute favorite al titolo come Friborgo e Monthey. Numeri importanti per Massagno, che obbiettivamente ha dovuto far fronte ad un calendario impegnativo (e a degli scomodi infortuni), uscendone comunque egregiamente.

La curva delle prestazioni della squadra di Gubitosa tende verso l'alto. Da Vevey in poi i ragazzi hanno mostrato un continuo progresso sul parquet e chi era presente a Nosedo domenica scorsa sa benissimo quanto il risultato finale non renda giustizia all'ottima gara dei biancorossi.



Ora però, contro i Tigers, Martino e compagni saranno chiamati alla prova del nove. La continuità in una competizione come il campionato è la chiave per ottenere risultati importanti e domenica bisognerà riuscire a portare a casa il risultato oltre alla prestazione. E poi diciamocelo, quella contro Lugano non è mai una semplice partita di campionato, ma la partita delle partite, il derby ticinese che da anni infiamma il pubblico. Vincere domenica vale doppio!


Ma che partita sarà? Qui sotto abbiamo provato ad evidenziare quelle che potrebbero essere le chiavi del match.


Le tre tigri statunitensi

Coach Petitpierre sembra far leva principalmente su tre punte di diamante, ovvero il trio statunitense: Steven Green, Nolan Berry e Xavier Pollard.

I tre ragazzi d'oltreoceano portano, ad un Lugano giovanissimo in quanto ad età media (21.8), oltre il 77% dei punti della squadra (64.6 sui 83.6 totali). Fuori dal perimetro Green e Pollard saranno senza dubbio due giocatori da tenere sotto controllo, mentre più vicino a canestro Miljanic e Aw avranno a che fare con un Berry da 12.8 rimbalzi a partita e capace di mettere a segno 21.5 punti nelle due partite contro Friborgo e Ginevra,

In campo ci saranno anche gli ex Nikola Stevanovic ed Andrea Bracelli, entrambi passati in maglia bianconera quest'estate (Stevanovic da Winterthur).


Il fattore Sinclair

In casa SAM occhio a James Sinclair. il classe 1993 americano è arrivato solamente il mese scorso alla corte di Gubitosa, riuscendo ad essere da subito un fattore decisivo. Nelle quattro partite disputate sin qui - Friborgo, Neuchâtel, Monthey e Ginevra - il ragazzo di Savannah (Georgia, USA) ha fatto registrare una media di 16.5 pts a partita con il 35.0% da tre. Statistiche ottenute contro le migliori squadre del campionato e che a maggior ragione evidenziano la qualità del giocatore, evidentemente notata anche dagli avversari. Sinclair è infatti, dopo Miljanic (4.3), è il giocatore della SAM ad aver subito più falli a partita (4.2), ma a differenza del montenegrino tira con un 86.7% dalla linea della carità (59.3% per Miljanic).



A questi notevoli numeri offensivi bisogna poi sottolineare come il ragazzo si sia distinto soprattutto per la tenacia e l'energia messa in campo in difesa. Un atteggiamento che ha lanciato in più di un occasione la SAM in delle incredibili rimonte, alcune delle quali terminate pure con un successo (Friborgo su tutte).


Contro i Tigers James potrebbe giocare un ruolo fondamentale negli equilibri, ma occhio anche all'ex Jules Aw e soprattutto a Slobodan Miljanic, capace di accendersi nelle partite più importanti.



La partita in diretta streaming





179 visualizzazioni

© 2017 SAM BASKET Massagno.

Contatti

SAM BASKET Massagno

Casella Postale 301

6908 Massagno

info@sambasketmassagno.com