top of page

TRASFERTA VINCENTE A LOSANNA

La Spinelli Massagno scende in campo in pochi giorni in terra romanda: dopo Monthey l'avversario è il Pully Lausanne Foxes.

Una partita insidiosa, le Foxes forti in difesa e la Spinelli obbligata a vincere per confermare quanto di buono fatto contro Ginevra e Monthey.

Alla fine il risultato sorriderà al team ticinese che conquista la vittoria per 78 a 89 e mette in cascina altri due punti d'oro per la classifica.

Primi minuti di controllo, con pochi punti per parte, comunque la Spinelli è avanti. Il mattatore dell'avvio di gara è Clanton, che alla fine scriverà a referto 26 punti. Intanto, l'americano piazza dieci punti sul totale dei 25 messi a segno dai ragazzi guidati da Cabibbo, Losanna ferma a 15 e i primi dieci minuti vanno in archivio.

I successivi dieci vedono il Losanna arroccato in difesa e la Spinelli che trova diversi canestri da ripartenze o da palloni strappati all'avversario. Anche nel secondo quarto la Spinelli Massagno è avanti: 31-51.


Nel terzo quarto Losanna sorprende gli uomini guidati da Cabibbo, venti a dieci per i vodesi che si aggiudicano il parziale. Ma il punteggio complessivo è sempre saldo nelle mani della Spinelli per 62-73.

Nell'ultima fase di gioco, quella decisiva, la Spinelli parte con decisione e cerca l'allungo con una schiacciata di Dunans e una tripla di Solcà, stemperando l'aggressività della squadra di casa. I vodesi tengono il campo, provano la clamorosa rimonta ma i ragazzi di Cabibbo controllano e si portano a casa la vittoria con il punteggio finale di 78-89.

LA PARTITA

Primi minuti di studio, la Spinelli Massagno controlla e si tiene avanti di due punti: 2-6. A segno Clanton e Marko Mladjan. Tre punti per Martino e la Spinelli prova l'allungo, le Foxes si rifanno sotto con El Sheikh: 12-14. Il mattatore del match è Clanton che con due punti e porta a sei il suo score personale, 13-18 il punteggio. La sirena arriva poco dopo la triplona di Marko che fissa il punteggio dei primi dieci minuti: 17-27.

Secondi dieci minuti di gioco in mano alla squadra ospite che gestisce e prova ad incrementare il vantaggio aggirando l'arcigna difesa losannese. Ci riesce, nei primi cinque minuti, in un paio di occasioni con Dunans.

Scavallati i primi cinque minuti a segnare ci pensano Tutonda con una tripla (22-34) e Clanton in contropiede (22-36). Concentrata sulla difesa la squadra di casa perde diverse fasi di possesso e rimbalzi liberando i terminali offensivi della Spinelli che vanno a segno con facilità. In pochi minuti: schiacciata di Dunans, doppietta in lunetta e una tripla di Dusan, Clanton in lunetta e ancora Dusan dalla lunetta.

Il punteggio sale sul 31-51 con l'ultimo contropiede di Clanton.

Maggiore aggressività al rientro per Losanna che prova a sorprendere Massagno con due triple di Ascenso e una doppia di George: 39-51. Il mini break di questo avvio regala ai vodesi un parziale di tredici a tre. Time out di Cabibbo per spegnere l'ardore del quintetto di casa. Il cambio di campo sembra aver ricaricato i losannesi che sembrano decisi a lanciare la rimonta. Dopo il time out è ancora Losanna: 60-73 con il canestro di El Sheikh. Il parziale di questo giro di lancette è del Losanna, ma è sempre la Spinelli a condurre il match: 62-73.

Ultimi dieci minuti di gioco. Gli equilibri si ristabiliscono, la Spinelli cotrolla e allunga. L'approccio deciso dei ticinesi dà i suoi frutti e la schiacciata di Dunans insieme alla tripla di Solcà lanciano avanti la swuadra: 62-78. La reazione losannesse arriva e prova a rimettere tutto in gioco, a tre minuti dalla fine le squadre sono sul punteggio di 70-85. Il Losanna continua farsi spazio e riesce a trovare qualche varco per andare a canestro per issarsi a 78 punti, Massagno è a 85. Nei minuti finali gli agguati delle Foxes vengono tenuti sotto controllo da Massagno che chiude la partita per 78-89.

DICHIARAZIONE POST MATCH

La dichiarazione di Totò Cabibbo: "Oggi era importante vincere per dare continuità. Benissimo il primo tempo, un po' di sofferenza nel terzo quarto quando abbiamo sofferto il loro pressing. Non eravamo pronti ma siamo stati bravi a ricompattarci per conquistare la vittoria".

Comments


bottom of page