Trust the process...


Giornata di derby alla SEM di Massagno. In anteprima alla serie A, Domenica pomeriggio scendevano in campo i nostri ragazzi U17, desiderosi di riscattare contro il Lugano Tigers U17 l’opaca prestazione dell'andata.


Scendiamo in campo un po' contratti, la tensione si fa sentire e le disattenzioni difensive, unite ad un attacco poco paziente, ci vedono andare subito sotto addirittura di 15 punti. I coach devono spendere i tutti e due i timeout a disposizione per rinfrescare le idee e riportare calma e concentrazione. Fortunatamente i 120 secondi di pausa chiamati dallo staff danno i loro frutti e in campo cominciamo a giocare come si deve, chiudendo il quarto sotto di 8 punti ma con l'inerzia dalla nostra.

È nei secondi 10’ di gioco che esprimiamo il nostro miglior basket. Una grande pressione difensiva toglie ossigeno a Lugano che comincia a pasticciare in attacco perdendo numerosi palloni che convertiamo magistralmente in punti in contropiede. Il parziale è eloquente: 24 a 9 per noi e andiamo al riposo lungo sopra di 7. Grandissima SAM in campo.

Negli spogliatoi si respira un’aria di soddisfazione mischiata a cautela. Sappiamo che sarà una battaglia fino alla fine e quanto fatto nei primi venti non è che una parte di ciò che ancora ci aspetta.

Le aspettative si rivelano azzeccate ed infatti alla ripresa del gioco Lugano ripropone il leit motiv degli ultimi derby giocati: zona press con raddoppi. I nostri non si scompongono più di tanto e riescono a chiudere anche buone azioni tutte di prima senza quasi mettere la palla per terra. Il parziale è a favore di Lugano, ma chiudiamo comunque il quarto avanti di 4 (56-52).

Negli ultimi 10’ la tensione stringe il cappio, si segna col contagocce. Una palla persa per infrazione di otto secondi e una tripla degli ospiti riportano tutto in parità (62-62) a poco più di 1 minuto dalla fine. Gli ultimi sessanta secondi sono un botta e risposta di errori da entrambi le parti. Ci si gioca tutto negli ultimi secondi.

Lugano appoggia al tabellone il più 2 a 10" dalla fine. Time out e rimessa per noi in zona d'attacco. Sulla rimessa in gioco Tommy è bravo a scivolare via alla difesa dei Tigers e fa partire una bomba da tre avrebbe meritato miglior fortuna. Sul rimbalzo bianconero commettiamo un fallo che gli arbitri giudicano antisportivo ed allora svaniscono i sogni di rimonta. Finisce qui, perdiamo 62-69 (39-32).

Le parole di coach Iannitti

"Che dire, resta l'amarezza per una vittoria sfuggita di un soffio e che tutto sommato avremmo meritato. Purtroppo alcuni episodi hanno fatto la differenza e su queste cose dovremo lavorare, ma la metamorfosi di questi ragazzi è sotto gli occhi di tutti. Una SAM che ha giocato da vera squadra, con intensità e personalità, annullando il grosso gap che ci divideva dai cugini, che ora sanno che i nostri non mollano e non molleranno di un centimetro. Orgogliosi di voi!"


0 visualizzazioni

© 2017 SAM BASKET Massagno.

Contatti

SAM BASKET Massagno

Casella Postale 301

6908 Massagno

info@sambasketmassagno.com