Spinelli sconfitta sul filo di lana a Ginevra

Aggiornato il: gen 18

Il big match per il primo posto in classifica ha visto la SAM giocare una grande partita soprattutto in difesa ma questa volta il tiro a pochi secondi dalla fine non ha completato l'opera ... Finisce 68 - 66 per Ginevra senza qualche rammarico.

E' un inizio dell'anno che non rispecchia il 2020 soprattutto per le tre sconfitte incassate (e una vittoria) che non ci avevano abituati dopo il travolgente inizio di campionato con otto vittorie consecutive.

Ci sta che nel corso di una stagione una squadra abbia un calo e probabilmente la Spinelli l'ha vissuto con l'inizio del 2021 e quindi è necessario lavorare con intensità e convinzione per ritrovare quei meccanismi che hanno permesso alla SAM di essere tra le squadre di alta classifica. Il match di Ginevra ha evidenziato il ritorno di una SAM concentrata e attenta in difesa mentre in attacco il gioco ha sofferto (anche a causa di un Ginevra molto aggressivo fisicamente) soprattutto nell'esecuzione dei vari schemi che spesso sono saltati per dare spazio alle individualità di alcuni nostri giocatori.


La partita vede sin dall'inizio un grande equilibrio. La SAM parte bene ma Ginevra non concede molto e trova anche dei buoni canestri in contropiede e chiude il primo quarto 18-16.

Il secondo quarto vede dapprima l'esordio in campionato di Uros Slokar che dopo un anno e mezzo ritorna sul parquet ma è evidente che i ritmi di partita sono ancora da consolidare. La partita rimane aperta con mini allunghi dei Lions e altrettanti di Massagno fino al 38-34. Negli ultimi minuti del tempo la Spinelli piazza un decisivo allungo di 10-0 con Richardson dalla lunga e un Molteni che ruba e mette confusione nell'attacco ginevrino permettendo di chiudere la prima parte del match in avanti di 6, 38 - 44.


La ripresa vede la SAM proseguire con un'attenta difesa e un attacco che ritrova anche l'asse Nottage (assist) - Chuckwu (schiacciata) che da spettacolo e morale a tutta la squadra che consolida un nuovo allungo di 11 punti a 38 - 49. Ginevra non ci sta e ricuce il gap e torna vantaggio 50-49 con muscoli e canestri da sotto spesso completati da tiro libero visto il bonus raggiunto dalla SAM. Anche in questa fase la Spinelli non demorde e si rimette davanti con il punteggio con Nottage da sotto più Chuckwu e Marko Mladjan dalla lunetta e all'ultimo secondo nuovamente con l'asse Nottage-Chuckwu che chiude il tempo 51 - 55.


Gli ultimi 10 minuti partono con una SAM caricata subito di 3 falli nel primo minuto che poi vengono conditi da un tecnico poco comprensibile a Nottage dopo un confronto normale con l'arbitro principale in merito ad un'azione di gioco appena avvenuta. Questa fase di confusione e nervosismo giova ai Lions che ripassano in vantaggio con una tripla di Jurkowitz, 57 - 55. Il match prosegue serrato punto a punto sotto il controllo dei due playmaker (Nottage e Sabeckis nella foto nel match di andata) che prendono iniziative sia di puntare direttamente a canestro o trovare i compagni liberi come Richardson che mette una tripla per il 59 - 61 al 35°. Gli ultimi 5 minuti sono serratissimi; al 38° Derksen mette 2 tiri liberi per il pareggio 65 - 65. Chukwu invece dopo aver subito fallo ne mette solo 1 su 2 e Sabeckis nell'azione successiva segna in entrata per il nuovo sorpasso 67-66.

Timeout Spinelli e 23 secondi per il tiro della vittoria; Nottage dirige l'ultimo attacco e a poco dallo scadere scarica a Richardson che piazza il tiro che purtroppo si spegne sul ferro. Rimbalzo dei Lions con fallo e tiro libero finale di Kovac che sancisce il risultato finale di 68-66.

Una sconfitta che brucia soprattutto per non aver consolidato il vantaggio nella seconda parte della partita.

Tenere i Lions sotto i 70 punti ha dimostrato che la Spinelli è sempre una squadra che non molla mai! Ora deve continuare ad imporre anche ai prossimi avversari una difesa "SAM" con un attacco più organizzato e ritrovare delle statistiche ai tiri liberi migliori. Dispiace e amareggiano i tre tecnici fischiati negli ultimi 10 minuti quando le due squadre hanno giocato un basket di alto livello con il giusto agonismo.


Nel frattempo sono note le semifinale della Coppa della Lega SBL che sarà di scena a Montreux il 13 e 14 marzo. La Spinelli affronterà Neuchâtel nella prima semifinale, a seguire Ginevra - Friborgo.


Sabato prossimo si torna in Romandia a Nyon per affrontare una squadra in crescita e che non ha nulla da perdere. Un incontro molto utile per la Spinelli per vedere se riuscirà ad imporre il suo gioco e non lasciare spazio agli avversari.



33 visualizzazioni0 commenti