GARA 4 AL NEUCHÂTEL CHE SI MERITA LA FINALISSIMA DEL CAMPIONATO

Nuova sconfitta sul fiLo di lana che premia Neuchatel con il risultato di 76-73


La Spinelli Massagno è partita alle 13.30 da Nosedo per affrontare la trasferta della stagione in terra neocastellana. Arrivati esattamente alle 18.00 alla Riveraine i ragazzi si sono preparati con cura e concentrazione per La partita che è un lasciapassare per continuare a restare in campionato.


Coach Gubitosa decide di non cambiare il quintetto di entrata con Taylor, D. Mladjan, Williams, M. Mladjan e Nikolic confidando e rispettando le gerarchie e la fiducia corrisposta nel corso dell'intera stagione.


La partita inizia sui binari dell'equilibrio con la SAM precisa ai liberi che si procura con delle buone penetrazioni. Neuchatel risponde da sotto con Giddens e fino al 5. la partita prosegue senza grandi sussulti che invece arrivano subito dopo dall'Union che con Giddens stampa dapprima Mladjan in entrata, contropiede segnato e poi nuovo recupero e primo allungo sul 17-9. Time-out Spinelli, riordino delle idee e i primi cambi del primo quintetto sorgono un primo riscontro con un controbreak lanciato con una doppia tripla di Kovac e poi Martino (19-17).

Si entra nell'ultimo minuto del primo quarto con le difese sempre belle toste e con Fofana che con un tiro chiude sul 21-17.

La Spinelli è contratta e nervosa prova ne sono i palloni persi da Taylor (2) e un controllo della propria area lacunoso (6 rimbalzi offensivi per la squadra di casa)


Si riparte con la SAM ancora assettata con Martino e Kovac ma i primi minuti sono poco efficaci in attacco mentre Neuchatel ritrova la via del canestro con un nuovo mini allungo (27-21), James ci tiene a galla con sportellate sotto canestro e con il rientro di Taylor si rivede un TopScorer più sicuro e va a chiudere un paio di entrate con decisa convinzione e punti sonanti! Anche Williams non demorde e trova una tripla molto importante per rimetterci sotto sul 33-31. Popovic controbatte alla tripla, Williams risponde da sotto e Taylor nell'ultimo secondo dopo un buon recupero di squadra va nuovamente a segnare da sotto per il 36-35 di fine metà gara.


Si riparte con la palla sempre più scottante e la Spinelli rimane attaccata a Neuchatel, passa anche in avanti di 1 ma l'inerzia del match rimane sulla squadra di casa. Al 25° 46-42 Union che prosegue fino al 30° sul 55-51.


Ultimi 10 minuti per girare la serie ma nuovo affondo dei giocatori di casa sul +7 poi James di esperienza e fisico tiene in piedi la SAM. Al 35° 62-59 con Marko Mladjan che riesce a trovare due liberi importantissimi per avvicinare la SAM. Nuovo allungo dell'Union che si riporta avanti di 5 sul 68-63. Marko Mladjan trova un 5-0 quasi insperato che aggancia il risultato sul 69-69 a 1.55 dalla fine.

Massagno ritrova canestri ma in difesA non riesce a contenere Neuchatel che trova sempre la via del canestro e la SAM a rincorrere fino a 32 secondi dalla fine con nuovo aggancio sul 73-73. A 13 secondi dalla fine Popovic trova un nuovo canestro in entrata malgrado l'opposizione di Nikolic. 77-75. Taylor si butta in area e riesce a trovare il pertugio ma la palla si ferma sul ferro e non entra. Fallo immediato e lunetta di Timberlake che sbagliA un libero; 78-75.


Ancora due secondi per provare ad agganciare il match ma il tiro di Marko Mladjan si spegne tra tabellone e ferro e Neuchatel festeggia una vittoria con tutto il suo numeroso pubblico.


Per la Spinelli una grande amarezza per un'eliminazione cocente e persa ancora sul filo di lana. Come detto in precedenza Neuchatel ha dimostrato di gestire meglio la pressione mentre un po' a sorpresa è stata la SAM Basket ad avere meno verve e self control nei momenti decisivi.


Il tabellino della partita è disponibile qui


La Spinelli Massagno si congeda amaramente dalla Stagione 2021 - 2022 con un risultato che non corrisponde alle aspettative molto ambiziose della dirigenza. Ci sarà il tempo nelle prossime settimane per una profonda riflessione su quanto fatto in questi 10 mesi di grandi gioie ma anche cocenti delusioni soprattutto in questa semifinale dove la sconfitta in casa di Gara 2 ha fatto saltare quelle certezze che sembravano essere consolidate ma che invece sono state disattese.

Un grazie a tutto lo staff UT, Palestre, Medie, Buvette, Security, Staff e altri ancora che durante l'anno ha dato un importante e fondamentale contributo al funzionamento della macchina Spinelli Massagno. Un grazie anche a giocatori e staff tecnico per aver saputo dare durante la stagione grandi gioie e belle vittorie. Come detto prima sono mancati dei tasselli per completare la stagione con i fiocchi. Peccato,








182 visualizzazioni0 commenti