© 2017 SAM BASKET Massagno.

Contatti

SAM BASKET Massagno

Casella Postale 301

6908 Massagno

info@sambasketmassagno.com

SAM-Nyon: subito i primi due punti in casa

Alla seconda giornata di SB League, la SAM Basket vince in casa contro una sottovalutata BBC Nyon con il risultato di 109-99.


Una vittoria sudata quella di domenica scorsa alla SEM che, nonostante le diverse assenze, ha dato una continuità alla partita della scorsa settimana ma che, contemporaneamente, dimostra l'importanza di non poter sottovalutare nessuno, neanche una neo-promossa.



Registrati i primi due punti, casalinghi, per la SAM Basket Massagno

L'incontro si è aperto con la cerimonia di consegna, da parte di Oscar Batti, della maglia Topscorer La Mobiliare a Dusan Mladjan, autore di una partita da 17 punti, 6 assist e 7 rimbalzi.


La SAM, che scende in campo con un ritrovato Marko Mladjan (11 punti al termine), dimostra fin da subito un buon terminale offensivo soprattutto con i due lunghi.

Un inizio di gara, un po' troppo passivo in difesa, permette però agli ospiti di condurre il punteggio della prima frazione di gioco, che si chiude con il canestro sulla sirena di Miljianic.

È proprio in quegli ultimi secondi di questa prima fase di gara che la SAM trova un gradito ritorno in campo, dopo un'ottima estate con la Nazionale Maggiore ed una scappata negli Stati Uniti, Yuri Solcà (5pti).



La cerimonia di consegna della maglia Topscorer La Mobiliare con il Presidente SAM Patrick Manzan (a sinistra), Oscar Batti (al centro) e Dusan Mladjan (a destra).

Il secondo quarto inizia sulla falsariga del primo.

La SAM, nonostante la poca circolazione di palla, trova buone soluzioni offensive grazie alla continua collaborazione tra i lunghi ma, ancora di più, grazie ad uno Slobodan Miljanic in splendida forma.


Nella seconda metà del quarto, la SAM continua ad essere troppo poco aggressiva in difesa e fa fatica a contenere la furia di Stevens che mantiene gli avversari in vantaggio.

Nonostante il nuovo canestro sulla sirena di Miljianic, la SAM entra negli spogliatoi sotto 49-52.



Al rientro, i ragazzi di Gubitosa sono guidati da un atteggiamento migliore rispetto alla prima metà e sono, a partire da questo momento, capaci di controllare la partita con azioni in attacco migliori, concedendo un po’ meno in difesa.


Meno contropiedi avversari e più rimbalzi offensivi, che si trasformano in assist per i compagni, portano Slobo Miljianic ad infilare in fondo alla retina il suo terzo “buzzer beater” della serata portando la SAM avanti di 4 lunghezze.

È 75-71 dopo 30’ di gioco.



È però nell’ultimo quarto che si decide la partita.

O meglio, è Dusan Mladjan ad affondare gli avversari con 10 punti consecutivi da oltre l’arco dei 6,75m in un minuto di gioco.

Tre “bombe”, una di essa con fallo trasformato in lunetta, mettono la parola fine a questa partita che vede Slobodan Miljianic, migliore in campo per la SAM, protagonista con 32 punti seguito dallo stesso D. Mladjan con 17 punti (12pti nel 4/4!) e Raijon Kelly con 16 punti e 8 assist.




”Non possiamo pensare di vincere sempre subendo 100 punti. Oggi abbiamo preso, forse troppo, sottogamba questa partita.

Abbiamo fuori ancora diversi giocatori importanti e questa situazione condiziona anche gli allenamenti.

Con il Roster completo, potremo davvero dimostrare la SAM che squadra sarà“.


Questo è il commento di Coach Gubitosa, al termine della gara.


L’appuntamento è nuovamente in casa, domenica 13 ottobre 2019 alle ore 16.00 alla SEM, dove la SAM affronterà la formazione rivale del Neuchâtel per il primo scontro diretto della stagione.


Il tabellino:

Martino, M. Mladjan 11, Kelly 16, Aw 14, Hüttenmoser, Solcà 5, Andjelkovic (C), Veri, Miljianic 32, Mäusli, Slocar 14, D. Mladjan 17.


108 views