© 2017 SAM BASKET Massagno.

Contatti

SAM BASKET Massagno

Casella Postale 301

6908 Massagno

info@sambasketmassagno.com

Riparte la SAM: Riviera battuto 45-43


Dopo Friborgo e Monthey, vincere oggi contro il Riviera Lakers era l'unica cosa importante da fare per ripartire in campionato e avvicinarsi alla semifinale di SBL Cup con il morale giusto.


Martino, Jankovic, Aw, Roberson e Ongwae sono i cinque guerrieri schierati in prima linea da Gubitosa e Cabibbo. Lo staff della SAM deve infatti rinunciare su tutti al suo capitano Dnaniel Andjelkovic (infortunio al ginocchio per lui), all’americao Moore (volato oltreoceano per assistere alla nascita del figlio) e all’esperto play di Reggio Marco Magnani, rimasto in Ticino all’ultimo a causa di una brutta distorsione alla caviglia occorsagli venerdì sera in allenamento.

La Galeries du Rivage di Vevey fa rivivere forti emozioni agli appassionati SAM che sul quel parquet si giocarono una promozione nella storica finale di LNB B persa contro i vodesi qualche anno fa. In campo invece i polpastrelli ci mettono due minuti e mezzo prima di scaldarsi a dovere per smuovere la retina e ci vuole il solito Jules Aw a mettere il primo punto della serata dalla linea della carità. Nonostante la mano fredda dei primi momenti di gioco la serata della SAM parte con il piede giusto. Martino senza alcuno timore prende il testimone da Magnani e lancia i ragazzi con una bomba, un'assits e un’ottima difesa. A 2’23’’ dalla sirena Massagno si trova sul 11-4 ma un finale in sordina riporta gli ospiti a -1 al decimo (10-11).


L’ex tigers Axel Louissant apre il secondo quarto dei padroni di casa con una bomba e diverse penetrazioni che destabilizzano la difesa biancorossa. Sono i pochi sussulti dei secondi dieci minuti di gioco. Si segna col contagocce (come nel primo quarto d’altronde). Tra percentuali basse al tiro e solide difese, il Riviera arriva a 2’ dalla sirena centrale sul +5 (20-15), ma questa volta è la SAM a sgasare nel finale. Prima la bomba di Ongwae e poi l’appoggio di Aw a tabellone mandano le due squadre negli spogliatoi sul risultato di 20-20.

Si ritorna sul parquet e la SAM parte più forte che mai. Aw e Roberson ispirano i ticinesi che infilano un parziale d’entrata di 6-0. Al bel momento iniziale però segue un contro break del Riviera che in un attimo pareggia i conti (26-26). Le squadre si passano di mano il pallino del gioco e l’incontro stenta a decollare. L’equilibrio in campo si protrae fino allo scadere del quarto dove il quintetto si mette a sedere in panca sul 32-33.

La carestia di canestri prosegue inesorabile anche negli ultimi 10 minuti di giocodove le squadre si ritrovano a 7’13’’ dalla fine addirittura ancora sul 34-34. Si prosegue a mini parziali da entrambe le parti. La SAM prova ad andare via con un +8, scialacquato poi da diverse palle perse e un antisportivo che hanno permesso ai vodesi di riacciuffare il risultato a 1’30 dal 40esimo (43-43): si decide tutto negli ultimi 25’’.

La SAM ha il pallone tra le mani e lo sfrutta bene con Jankovic che infila due punti pesantissimi e porta i ticinesi sul 43-45. Al Riviera a questo punto rimangono 5’’ per prendersi l’ultimo tiro ma il ferro sputa fuori il la tripla di Luoissant (Steve) che non riesce a regalare ai suoi il buzzer beater della vittoria e consegna alla SAM i due punti.


L’analisi

Massagno esce dalla Galeries du Rivage di Vevey con due punti tutt’altro che scontati. Le assenze di Andjelkovic, Magnani e Moore non lasciavano certo intravedere una facile vittoria, anzi. La partita, ha infatti mostrato due squadre che sul campo si sono tutto sommato equivalse ma, nonostante ciò, lo spettacolo non è stato dei più entusiasmanti. Punteggi bassi, difese si aggressive, ma anche tanti, troppi errori. La gestione della palla ha portato a 19 turnovers (15 quelli del Riviera) e per quanto riguarda le percentuali al tiro abbiamo chiuso con un magrissimo 33% dal campo e un 23% da oltre l’arco.

Due punti sono comunque due punti, questa va detto, e va detto anche che chi è subentrato agli assenti ha saputo comunque tenere il campo dignitosamente. La vittoria non rilancia solo Massagno in classifica ma permette anche alla squadra di Gubitosa e Cabibbo di avvicinarsi alla SBL Cup belle condizioni psicologiche migliori.

Questa volta è andata così, "brutti ma buoni". Quanto basta per tronare in ticino con la posta piena.

Il tabellino della partita

Riviera Basket: Louissant (Axel) 8, Louissant (Steve) 6, Bonga 10, Zivanovic 4, N'Diaye 9, Louissant (Gardner) 2, Kasse 2, Ravenel 2.

SAM Basket Massagno: Ongwae 9, Martino 3, Jankovic 5, Aw 16, Roberson 12.