© 2017 SAM BASKET Massagno.

Contatti

SAM BASKET Massagno

Casella Postale 301

6908 Massagno

info@sambasketmassagno.com

Ma cosa è successo a Friborgo?


Partita più singolare che mai quella di sabato contro il Friborgo, che ha visto i burgundi uscire vittoriosi con un vantaggio di addirittura 53 punti (124-71). Numerose le ragioni di questa pesante sconfitta, alcune davvero assurde, ma andiamo con ordine.



Sconfitta meritata


È bene mettere subito le cose in chiaro, a scanso d’equivoci. Il Fribourg Olympic ha vinto meritatamente contro la SAM, mai veramente in partita e subito in difficoltà già dai primi minuti di gioco. Il risultato di 124-71 è indubbiamente troppo severo, ma le ragioni, come vedremo, sono molteplici. Al di là delle statistiche sfalsate da un finale di gara in inferiorità numerica, Massagno non ha saputo reggere l’onda friborghese che già da fine primo quarto bagnava i piedi ai ragazzi in collina (23-16). Il vantaggio di 20 a metà partita (57-37) sembrava lanciare un messaggio della serie “per oggi va bene così”, ma terzo e quarto quarto hanno reso il tutto ancora più pesante. Vediamo come:


Houston, abbiamo un problema!


Gli ultimi cinque minuti della sfida contro il Friborgo la SAM Basket gli ha giocati con solo tre uomini in campo. Si, avete capito bene, proprio TRE. Ma come è stato possibile?


La ragione primaria sono i falli commessi da Massagno: ben 27 (20 per Friborgo). Il problema? Semplice (e qui arriviamo al secondo fattore che ha portato a questa situazione paradossale): la SAM si è presentata alla St. Léonard con solo otto giocatori a referto. Ma come, solo otto?? Ebbene si.

Ed eccoci al fattore numero tre: Gubitosa ha dovuto fare a meno di una moltitudine di giocatori. Assenze, tra infortunati e indisponibili (giovanili), che la SAM ha pagato a carissimo prezzo.


Uno dopo l’altro si sono accomodati in panchina per “raggiunto limite falli” Miljanic, Krstanovic e Moore. L’ultimo a sedersi sulla panca dei cattivi è stato Oliver Hüttenmoser, uscito con cinque falli a poco meno di 5’ dalla fine del match, lasciando i poveri Magnani, Martino e Sinclair racimolare gli scudi spezzati e i vessilli stralciati della SAM, mentre il trabucco dei burgundi continuava a sputare fuoco allungando ulteriormente il vantaggio.



“Otto meno quattro fa quattro e non tre”, voi direte. Si, avete ragione. Il motivo per il quale la SAM ha giocato solo con tre uomini in campo negli ultimi minuti di partita lo si deve all'infortunio (per fortuna non grave sembrerebbe) di Randon Grüninger, uscito a metà del terzo quarto dopo una botta alla spalla ricevuta su un blocco.


Insomma, abbiamo visto sabati di basket migliori.


La sconfitta di Friborgo fa scendere la SAM al quarto posto nella graduatoria. Il Neuchâtel ha infatti vinto a Ginevra contro i Lions (86-95), superando i nostri in classifica. Massagno avrà la possibilità di rimettere le cose in ordine già da questa domenica, quando viaggerà proprio verso la Riveraine per uno scontro diretto fondamentale per la graduatoria finale.


Il tabellino della partita


Fribourg Olympic: Williamson 14, Jurkovitz 10, Mladjan 14, Touré 15, Roberson 14, Steinmann 12, Jaunin 4, Gravet 18, Madiamba 2, Derksen 21.


SAM Basket Massagno: Miljanic 13, Magnani 5, Moore 10, Grüninger 8, Krstanovic 7, Martino 7, Hüttenmoser 5, Sinclair 16.

304 visualizzazioni